Guerriero Produzione Pelletterie srl

  • -

Guerriero Produzione Pelletterie srl

Sviluppare un modello interamente basato su tecnologie open source per il monitoraggio delle macchine industriali impiegate nel delicato processo di taglio delle pelli: questa la sfida, vinta, da tre ingegneri del board di progettazione di Guerriero Produzione Pelletterie, che hanno lavorato in Team per arrivare ad introdurre un’innovazione che sta già portando evidenti risultati in termini di efficientamento del processo produttivo.

Il progetto nasce dalla rilevazione di criticità che limitavano l’efficienza dei processi nel reparto taglio, chiamato a fare i conti con la riduzione del time to market degli Ordini di Produzione dai Cliente. La Proprietà  ha quindi deciso di intervenire su questi nodi affidando a tre Ingegneri di diverse aree aziendali, con competenze complementari –Gennaro Tarantino, Diego Pelliccia e Patrizio Rossi –il compito di mettere a punto una soluzione che consentisse il monitoraggio, il controllo in real time e l’efficientamento del processo.

Grazie all’infrastruttura IoT realizzata dal Team e sviluppata da Rossi è oggi possibile interrogare real time un parco eterogeneo di macchine coinvolto nel taglio e ottenere informazioni sull’attività svolta. L’aggregazione e l’interpretazione trasforma i dati in valore, presentandoli via mail sotto forma di un report automatico quotidiano estremamente sintetico e di facile lettura, che restituisce indicatori semplici relativi al tempo operativo netto e alla percentuale di valore aggiunto apportata da ciascuna unità. In questo modo è possibile intervenire per garantire la sincronizzazione delle operazioni, rilevare le “sacche di criticità”, individuare tempestivamente eventuali guasti o malfunzionamenti. Le tecnologie scelte per lo sviluppo sono tutte Open Source, a partire dal sistema operativo, Ubuntu, per poi passare alla struttura di virtualizzazione/cloud, Docker, fino ad arrivare al motore del server, Node.Js.

Grazie al bagaglio tecnico di competenze in possesso di Patrizio Rossi, è stato possibile sviluppare in house tutta la piattaforma.