Giuseppe Carusi

  • -

Giuseppe Carusi

Il DeepSeaker DS1 è un aliscafo sommergibile 100% elettrico hi-tech! E’ rivolto al mercato di nicchia del lusso ma è previsto che in futuro possa essere scalato a versioni di utilità pubblica (taxi, soccorso, pattugliamento, ecc.). Il mezzo è stato ideato e ingegnerizzato da una startup italiana: la iSpace2O (“i” come intelligenza e “Space2O” come infinito elemento spazio+H2O) ed ha ottenuto il finanziamento Smart & Start di Invitalia.
Il team è italiano, la versione “Performance”, potrà navigare in superficie con prestazioni da urlo (oltre 30 nodi) e s’immergerà a profondità fino a 50 metri. 
Le batterie sono a ioni-litio di ultima generazione e garantiranno tra le 6 e le 8 ore di autonomia con la possibiltà di ricarica lenta o ricarica veloce (circa 1 ora). Nella versione “Performance” la durata sarà superiore poiché si potranno imbarcare più batterie grazie al DeepSpeed che è motore e propulsore insieme ed è collocato all’esterno dell’imbarcazione in acqua.
La principale innovazione è un sistema brevettato “Like A Fish”, vere e proprie branchie artificiali, che permettono di estrarre un mix d’ossigeno respirabile dall’acqua di mare. Questo permette di non doversi portare dietro bombole piene di O2 per la respirazione dell’equipaggio I posti a bordo di DeepSeaker sono 4. Ha un cruscotto digitale a realtà aumentata (AR), per la gestione delle informazioni oltre che di intelligenza artificiale di gestione. Una sorta di autopilot subacqueo dotato di intelligenza “deep learning” che limita la possibilità di errore umano. 
Il prototipo definitivo sarà pronto a inizio del 2021, ma un modello 1:1 sarà già in esposizione al Dubai
Expo da ottobre 2020.
E’ una sorta di automobile, la (Tesla del mare). Un mezzo polivalente per spostarsi con comodità ma anche per provare sensazioni adrenaliniche, quindi sarà rivolto agli armatori dei mega yachts o agli eco resorts  per visite guidate” e naturalmente a chiunque ne voglia possedere uno!