Category Archives: uP sTart 2019 Economia del mare

  • -

A2 Consulting srls

“Saranno rimasti i posti in prima fila? Riusciremo a trovare un ombrellone magari con un posto auto?
“Tutto questo è O’ Sole mio, una web applicazione appena lanciata che ricorda un po’ Airbnb o The Fork, i servizi per prenotare stanze, case o tavoli al ristorante. Solo che in questo caso si tratta di lettini, sdraio e ombrelloni.

“Read More”

  • -

Alberto Pentagallo

L’obiettivo del nostro team di lavoro è promuovere un prodotto per migliorare la mobilità sulle nostre spiagge delle persone con disabilità, costretti in carrozzina, ritenendolo un progetto molto importante in ambito turistico e di una certa importanza sociale.
L’innovazione sta nel facilitare l’accesso alle spiagge continuando ad utilizzare la propria carrozzina, senza necessità di essere sollevati e posizionati sul Job da mare, attraverso uno strumento che faciliti la movimentazione sui fondi sabbiosi.

“Read More”

  • -

Alfonso Giuseppe Cirillo

Il tema dell’ecosostenibilità è sempre più all’ordine del giorno; tra i vari temi affrontati, la salvaguardia dell’ambiente marino è uno dei più discussi. Negli ultimi anni, infatti, la forte diminuzione delle praterie di posidonia, presente nel mar Mediterraneo e in altri continenti, merita un focus particolare data la sua importanza nella sostenibilità degli ecosistemi marini.

“Read More”

  • -

Dive Circle Srl

Aiutare gli appassionati del mare e i divers a organizzare la propria vacanza con tutti i servizi necessari per un’avventura subaquea. Questa è l’idea della piattaforma web DiveCircle.com, una startup del gruppo LVenture, dedicata ai sea lovers, una piattaforma dove gli amanti del mare come subacquei, snorkelisti e coloro che vogliono avvicinarsi a queste avventure, possono organizzare l’intera vacanza andando a selezionare innanzitutto l’esperienza sub che si vuole fare e tutti i servizi necessari.

“Read More”

  • -

Ecofly Srl

Oggetto del progetto è un sistema e mezzi capace di incrementare la capacità di spinta delle onde in modo da poter sfruttare convenientemente anche onde poco energetiche come quelle del mar mediterraneo e nel contempo porre in essere misure di regolazione delle strutture, in modo da fare fronte, in caso di burrasca, ad eccessive sollecitazioni, modulando la spinta sugli apparati preposti alla trasformazione di energia.

“Read More”